Streaming: Netflix meglio di Apple TV+, Prime Video e Sky

Un sondaggio condotto da Altroconsumo ha messo in evidenza quali sono le piattaforme televisive preferite dagli italiani in questo 2020. A prevalere in questo caso è stata Netflix, che ha superato concorrenti quotati come Apple TV+, Amazon Prime Video e Sky.

La ricerca organizzata da Altroncosumo è stata effettuata lo scorso marzo, quindi in pieno lockdown con la gente chiusa in casa a passare il tempo tra streaming e TV tradizionale.

I parametri di valutazione delle piattaforme televisive

Il campione di circa 18.000 intervistati è stato chiamato a giudicare le varie piattaforme secondo dei parametri ben precisi. Gli utenti hanno potuto considerare infatti la qualità delle immagini, la varietà dei contenuti proposti, la qualità del catalogo e la qualità di fruizione dai dispositivi mobili.

Netflix è stato il servizio che nel complesso ha convinto di più, tanto da raccogliere un punteggio di 75 su 100. Al secondo posto si sono piazzati a pari merito Apple+ e Amazon Prime Video, entrambe a quota 73.

Appena fuori dal podio è arrivata invece Chili TV con un punteggio di 71. In questo caso va precisato che si tratta di una piattaforma che non si basa sull’abbonamento per dare accesso al catalogo senza alcun limite (Subscription Video on-Demand), come avviene con gli altri servizi presi in considerazione nel sondaggio, ma di una piattaforma basata sul modello pay per-view, ovvero un servizio in cui il cliente paga di volta in volta per il singolo contenuto noleggiato o acquistato.

Sky battuta da Netflix, Apple e Amazon

Tornando alla classifica, sorprende un po’ il quinto posto di Sky. La pay TV, disponibile sia sul satellite che via Internet e da poco diventata anche operatore con Sky Wifi, si è aggiudicata un punteggio di 68 (71 se si considera l’offerta Homepack in collaborazione con Fastweb) ed è stata quindi superata da concorrenti come Netflix e Amazon che hanno puntato sullo streaming.

Subito sotto, con un punteggio di 63 su 100, è arrivata Now TV, il servizio in streaming di proprietà della stessa Sky, mentre Infinity di Mediaset è finita subito dietro ottenendo una valutazione di 61 punti.

TIM, Vodafone e DAZN: sullo streaming c’è da lavorare

Da rivedere, invece, i servizi in streaming degli operatori TIM e Vodafone, con Timvision incapace di andare oltre i 58 punti e Vodafone TV piazzatasi addirittura ultima a quota 55. Per DAZN, la piattaforma che punta sullo sport, il gradimento del pubblico equivale ad un punteggio di 58.

Se sulla qualità dell’immagine gli intervistati apprezzano Apple TV+, Netflix, Chili TV, Sky e Amazon Prime Video bocciando DAZN, sul fronte della varietà dei contenuti sembra che nessuno dei servizi presenti in Italia soddisfi realmente gli utenti.

Uno sguardo, infine, alla fruibilità di queste piattaforme dai dispositivi mobili rivela che solo Netflix, Apple TV+ e Amazon Prime Video offrono un’esperienza d’uso soddisfacente, mentre qualche criticità si registra con le varie Vodafone TV, Timvision e Now TV.