Sky sul satellite Hotbird: rinnovato l’accordo con Eutelsat

Nonostante il lancio di Sky Wifi e la crescente importanza di Internet come piattaforma di distribuzione dei contenuti, Sky continuerà a puntare sul satellite anche per i prossimi anni.

Sky Italia sul satellite Hotbird 13 Est anche nei prossimi anni

La pay TV di Comcast ha annunciato infatti il rinnovo di contratto con Eultelsat per l’affitto di capacità trasmissiva sul polo satellitare Hotbird, lo stesso da cui Sky Italia trasmette fin dalla sua nascita nel 2003.

L’accordo avrà una durata pluriennale non meglio specificata e un valore di 450 milioni di euro. Il contratto include inoltre delle opzioni per una futura estensione dei termini appena siglati.

Tutto ciò va a conferma della validità del satellite come piattaforma di trasmissione televisiva. Sottolinea a tal proposito Rodolphe Belmer, CEO di Eutelsat:

Siamo lieti che Sky continui a fare affidamento su Eutelsat per raggiungere uno dei suoi mercati chiave in Europa. Questo accordo garantisce la continuità del servizio a lungo termine per i milioni di famiglie in Italia che dipendono dal satellite per ricevere la televisione e sottolinea il ruolo chiave del satellite per la distribuzione delle trasmissioni in Europa occidentale, oggi e in futuro, fornendo un raggio d’azione oltre i limiti del terrestre. reti. Riflette anche la copertura impareggiabile della posizione orbitale 13 ° Est per l’Europa e la resilienza generale dei ricavi broadcast di Eutelsat.

Eutelsat: nel 2021 nuovi satelliti in orbita per potenziare la copertura

Il polo satellitare Hotbird 13 Est sarà potenziato nei prossimi anni con la messa in servizio di due satelliti di nuova generazione il cui lancio è programmato nel 2021. Grazie alle tecnologie installate a bordo, i satelliti riusciranno a migliorare la copertura dell’Europa continentale.