Sky Q: il nuovo aggiornamento abilita l’HDR su film e serie TV Netflix in 4k

Sky ha rilasciato ieri un aggiornamento per i decoder Sky Q che, tra diverse novità minori all’interfaccia e alcune migliorie alla fluidità generale, introduce l’attesa compatibilità con lo streaming in 4K HDR di Netflix.

Infatti, sebbene l’app Netflix fosse arrivata su Sky Q esattamente un anno fa, il decoder non era stato finora compatibile con la visione dei contenuti in HDR del servizio americano.

Su Sky Q lo streaming di Netflix in 4K HDR

Netflix utilizza i formati HDR10 e Dolby Vision, mentre Sky Q è stato finora compatibile esclusivamente con il formato HDR HLG utilizzato da Sky per le sue trasmissioni in 4K via satellite e per i contenuti on-demand scaricabili da Internet. Le cose sono però cambiate con il nuovo software e anche se al momento non si hanno informazioni ufficiali, è ipotizzabile che il formato HDR implementato su Sky Q sia proprio l’HDR10.

La limitazione del decoder ha in ogni caso fatto sì che clienti in possesso di uno Sky Q e dell’abbonamento al pacchetto Intrattenimento Plus, con piano Netflix Premium, potessero accedere a film e serie TV di Netflix solamente in 4K SDR, ovvero in gamma dinamica standard, anziché nella più realistica alta gamma dinamica, meglio conosciuta con la sigla HDR.

Il problema era stato subito segnalato dagli utenti e dalla stampa specializzata, ma da Sky non era arrivata alcuna indicazione riguardo a una possibile soluzione. Adesso, a distanza di un anno, una nuova versione software ha reso compatibile gli Sky Q con l’HDR di Netflix.

Sky Q: l’aggiornamento che abilita l’HDR sull’app Netflix

Le prime conferme della novità sono arrivate da alcuni forum specializzati, dove i clienti Sky con i decoder aggiornati hanno riferito della possibilità di utilizzare l’app Netflix su Sky Q anche per lo streaming in 4K HDR.

La nuova versione software è indicata dalla dicitura “Q130.000.33.00L (56vqack)”. L’aggiornamento in questione sarà rilasciato in maniera graduale a tutti gli Sky Q nei prossimi giorni, ma è possibile provare ad effettuare manualmente l’update andando sulle impostazioni del decoder e selezionando l’apposita voce.