Philips OLED+986 e OLED+936: le novità dei nuovi TV top di gamma 2021

Philips ha presentato i nuovi TV OLED+986 e OLED+936, le due serie OLED+ che si collocano all’apice della gamma del marchio olandese in qualità di eredi degli OLED+984 e OLED+935.

Philips: il machine learning per evitare lo stampaggio dei pannelli OLED

Tra le novità evidenziate da Philips nella presentazione dei nuovi TV OLED+ c’è una luminosità di picco aumentata del 20% e l’impiego del machine learning per ridurre del 95% il rischio di stampaggio del pannello prodotto da LG rispetto ad un TV OLED tradizionale.

A fare la differenza sui Philips OLED+986 e OLED+936 dovrebbe essere il nuovo processore dotato di AI e capace di riconoscere loghi, scritte e figure statiche sulla griglia di 32.400 zone in cui è stato suddiviso lo schermo. Nel caso in cui il televisore dovesse riconoscere la presenza di contenuti potenzialmente in grado di causare il burn-in del pannello, l’elettronica provvederà a ridurre gradualmente l’intensità della luce emessa nelle aree interessate senza penalizzare la resa visiva nel resto dello schermo.

Philips OLED+986

Un secondo processore d’immagine per migliorare la resa visiva grazie all’intelligenza artificiale

Un’altra novità introdotta da Philips è l’implementazione di un secondo processore d’immagine a fianco al P5 di quinta generazione. Il nuovo arrivato è deputato ad elaborare gli algoritmi di machine learning pensati per migliorare la resa visiva, compreso il sistema di rilevamento dei film che promette di riconoscere il tipo di contenuto visualizzato e suggerire allo spettatore di passare alle modalità Filmmaker o Home Cinema, nel caso in cui si stia vedendo un titolo cinematografico.

Le serie OLED+ del 2021 sono dotate inoltre della funzione Fast Motion Clarity, ovvero il back frame insertion che arriva fino a 120 Hz. Le altre tecnologie di elaborazione del segnale includono l’AI Machine Learning Sharpness, l’AI Smart Bit Enhancement 2.0, che evita la perdita di dettagli quando si rimuove il banding da fonti di bassa qualità, e l’AI Perfect Natural Reality, soluzione che provvede a convertire i contenuti SDR in HDR garantendo il 30% in più di naturalezza, secondo la stessa Philips.

Pieno supporto ai formati HDR, HDMI 2.1 e audio di qualità a cura di Bowers & Wilkins

Sul fronte delle tecnologie compatibili, i nuovi OLED+986 e OLED+936 supportano i formati HDR, HDR+ con funzione Adaptive e Dolby Vision, AMD Freesync Premium e modalità Auto Game con latenza minima di 11 millisecondi, mentre lato connettività ci sono gli ingressi HDMI 2.1 con eARC e VRR 4K (Variable Refresh Rate). Presente inoltre il supporto al software di calibrazione Calman Ready.

Philips OLED+936

Philips ha lavorato ancora una volta con Bowers & Wilkins per la realizzazione del comparto audio dei nuovi OLED+ 2021. Il modello OLED+986 vanta coni Continuum, tre driver da 100 millimetri per i medio bassi e tweeter separati. Il diffusore centrale è sistemato inoltre in un alloggiamento dedicato posizionato sotto il televisore.

La costruzione dei nuovi TV OLED+ Philips conferma l’impiego del tessuto Kvadrat già visto sui prodotti degli anni scorsi. Ci sono inoltre vetro, metallo e un rivestimento in pelle sostenibile Muirhead per il telecomando.

I prezzi dei nuovi OLED+ Philips partono da 1.999 euro

Il nuovo Philips OLED+986 sarà disponibile nel quarto trimestre dell’anno nella sola variante da 65 pollici al prezzo consigliato di 3.999 euro. Il Philips OLED+936 sarà invece offerto nei tagli da 48, 55 e 65 pollici con prezzi rispettivamente di 1.999, 2.499 e 3.499 euro.