Nuovo digitale terrestre: attivati sito e call center per il passaggio al DVB-T2

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il sito istituzionale dedicato allo switch-off del digitale terrestre, ovvero al passaggio di tutti i canali al nuovo standard di trasmissione DVB-T2.

La campagna informativa ministeriale, così come il sito ufficiale, sono denominati “Nuova TV Digitale“: un modo per sottolineare l’effetto novità che il DVB-T2 avrà sul digitale terrestre.

Sul sito sono presenti tutte le informazioni che guideranno gli utenti verso il passaggio al nuovo standard, si spera nella maniera più indolore possibile. Particolarmente importante, in questo senso, è la sezione “Road Map” dove il MiSE ha concentrato tutte le date delle tappe che porteranno al completamento dello switch-off entro il 2022.

Prima tappa: passaggio da MPEG2 a MPEG4 il 1° settembre 2021

Il percorso di avvicinamento del digitale terrestre DVB-T2 partirà il 1° settembre 2021 con l’abbandono della codifica MPEG2 a favore della più recente ed efficiente MPEG4 da parte di tutti i canali della piattaforma.

In questa fase inizierà lo spostamento delle frequenze per consentire la liberazione della banda 700MHz, la quale sarà riservata agli operatori di telefonia mobile.

Questo passaggio comporterà che tutti i televisori e decoder non compatibili con MPEG4, ovvero i modelli non in grado di ricevere i canali HD, dovranno essere sostituiti in quanto non più adatti a decodificare i segnali. Per quanti saranno in possesso di un dispositivo idoneo, basterà invece effettuare una semplice risintonizzazione.

Seconda tappa: spegnimento del DVB-T e passaggio dal DVB-T2 dal 21 al 30 giugno 2022

Tra il 21 e il 30 giugno 2022 è in programma lo spegnimento dei canali in DVB-T, lo standard utilizzato attualmente, per trasmettere esclusivamente in DVB-T2. Gli apparecchi di vecchia generazione non compatibili con il nuovo standard dovranno essere sostituiti.

Per legge, tutti i dispositivi in vendita dal 1° gennaio 2017 devono essere dotati di sintonizzatori compatibili con il DVB-T2, per cui chi ha acquistato un televisore o decoder dopo quella data ha la certezza di essere in grado di continuare a vedere i canali del DTT.

Lo spot “Nuova TV digitale” in onda su tutti i canali nazionali

Il MiSE ha preparato inoltre uno spot TV istituzionale che informa i cittadini dell’arrivo del nuovo digitale terrestre. Il promo andrà in onda nei prossimi giorni su tutti i principali canali televisivi nazionali e ha anche lo scopo di avvisare gli utenti della possibilità di accedere al Bonus TV.

Lo spot TV della “Nuova TV digitale” che informa sul passaggio al DVB-T2

Attivato il call center informativo per risposte sul passaggio al DVB-T2

Ultimo, ma non di certo meno importante, è l’arrivo di un call center dedicato a rispondere a tutte le domande del pubblico sul passaggio al digitale terrestre in DVB-T2. Il servizio è disponibile al numero 06 87 800 262 dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 20.00.