Netflix: aumenti di prezzo per i piani Standard e Premium

Netflix ha apportato un aumento dei prezzi dei suoi piani Standard e Premium, che da oggi crescono rispettivamente di 1 e 2 euro in confronto al precedente listino.

Gli aumenti di Netflix in vigore dal 2 ottobre per i nuovi abbonati

Il piano Standard di Netflix, quello che consente lo streaming in Full HD da un massimo di due dispositivi in contemporanea, passa da 11,99 a 12,99 euro, mentre il piano Premium, che aggiunge la risoluzione 4K e può essere sfruttato contemporaneamente su quattro apparecchi, passa da 15,99 a 17,99 euro. Resta invece invariato il piano Base, che si conferma a 7,99 euro e permette la visione in qualità SD da un solo dispositivo per volta.

I nuovi prezzi di Netflix sono in vigore dal 2 ottobre per tutti i nuovi abbonati, mentre chi ha già un abbonamento attivo riceverà una notifica direttamente dall’app e una comunicazione via email a partire dal 9 ottobre. L’aumento del prezzo sarà in ogni caso effettivo solo in un secondo tempo, in quanto Netflix informerà i clienti almeno 30 giorni prima dell’entrata in vigore del nuovo listino. Il costo aumentato della sottoscrizione sarà applicato quindi in base al ciclo di fatturazione di ogni singolo utente.

Netflix: prezzi aumentati in linea con il miglioramento dell’offerta

Per annunciare e spiegare al pubblico il motivo degli aumenti, Netflix ha rilasciato una nota ufficiale:

Il nostro obiettivo principale è offrire un’esperienza di intrattenimento che superi le aspettative dei nostri abbonati. Stiamo aggiornando i nostri prezzi per riflettere i miglioramenti che apportiamo al nostro catalogo di film e di show e alla qualità del nostro servizio e, cosa ancora più importante, per continuare a dare più opzioni e portare valore ai nostri abbonati. Proponiamo diversi piani di abbonamento affinché ciascuno possa trovare l’opzione più soddisfacente per le proprie esigenze.

Il rincaro del prezzo dell’abbonamento a Netflix arriva a distanza di due anni dal precedente aumento. Era infatti il giugno del 2019 quando il listino del servizio venne rivisto al rialzo e ad essere interessati furono i piani Standard e Premium, che anche allora videro un aumento rispettivo di 1 e 2 euro. Rimase invariato pure in quell’occasione il costo del piano Base, che “resiste” con i suoi 7,99 euro fin dal debutto di Netflix in Italia avvenuto nel 2015.