Mediaset: Champions League in chiaro e in streaming pay fino al 2024

Mediaset si conferma il broadcaster in chiaro della Champions League, di cui continuerà a trasmettere una partite per turno fino al 2024. L’azienda di Cologno Monzese si è aggiudicata infatti i diritti di trasmissione della massima competizione europea per i prossimi tre anni, con la novità di un’offerta in streaming a pagamento che include 104 partite in tutto.

Mediaset: una partita in chiaro di Champions League per i prossimi 3 anni

Una partita per turno di Champions League, compresa la finale, continuerà quindi ad essere in onda sulle reti gratuite di Mediaset esattamente come accaduto finora.

All’offerta in chiaro si aggiunge adesso la possibilità di seguire in streaming e a pagamento tutte le partite di ogni giornata di coppa, con la sola esclusione dell’incontro che andrà su Amazon Prime Video. Secondo Piersilvio Berlusconi, la novità annunciata da Mediaset:

È una grande soddisfazione per una tv commerciale quotata in Borsa, nonostante la grandissima concorrenza sui diritti sportivi che ormai arriva anche dai nuovi competitor OTT, riuscire a offrire gratuitamente al pubblico italiano il calcio di grande qualità. Grazie all’investimento di Mediaset, i nostri telespettatori saranno tra i pochi in Europa a poter vedere in chiaro, sia in tv sia online, le migliori partite di Champions League. In più, dalla prossima stagione, chi lo desidera potrà anche estendere la visione ad altri 104 match di Champions League in streaming pay sulle piattaforme Mediaset. Una proposta pregiata che darà un’ulteriore spinta alla nostra offerta online già leader tra gli editori tv. Insomma, da Mediaset arriva ancora una volta un vero servizio per il pubblico: visto il momento di emergenza e di forte competizione con i colossi globali del web si tratta di un’offerta di grande valore editoriale.

Champions League in TV: dal prossimo anno su Sky, Amazon e Mediaset

Tutte le 104 partite di Champions League di cui Mediaset ha i diritti non esclusivi per lo streaming saranno disponibili sui dispositivi mobili, sui computer e sulle smart TV sfruttando verosimilmente la piattaforma Mediaset Play.

Stando così le cose, dal prossimo anno i tifosi italiani potranno seguire la Champions League su tre diversi operatori con la necessità di sottoscrivere due abbonamenti se si desidera vedere tutte le partite.

Sky si è aggiudicata infatti i diritti di 121 su 137 match che trasmetterà sul satellite, sul digitale terrestre, via IPTV e in streaming su Now TV, mentre Amazon manderà in streaming le 16 migliori gare del mercoledì. Da notare però che il pacchetto acquistato dal colosso americano è l’unico a contenere gare in esclusiva.

La novità Mediaset: Champions League in streaming a pagamento in concorrenza diretta con Sky

A questa situazione si aggiunge adesso Mediaset, che coprirà la manifestazione con le sue 17 partite in chiaro e con le altre 104 in streaming pay. Quelli in mano al Biscione saranno gli stessi incontri trasmessi da Sky, per cui sarà inevitabile che le due offerte finiscano in diretta competizione tra loro.