Mediaset: canali in HD e in DVB-T2 su digitale terrestre e satellite

Mediaset ha comunicato le tappe del percorso che nei prossimi mesi porterà l’offerta dei canali del Biscione ad essere distribuita integralmente in alta definizione.

L’occasione di portare i canali Mediaset in HD è data dal passaggio al nuovo standard DVB-T2 per il digitale terrestre che consentirà agli operatori di disporre di una maggiore banda sui multiplex.

I piani di Mediaset per l’alta definizione coinvolgono però anche il satellite e Tivùsat, che beneficeranno così di un aumento della risoluzione con maggiore qualità video.

Dal primo gennaio 2021, i canali Mediaset in HD sul satellite con Tivùsat e Sky

La prima tappa vede protagonista proprio il satellite. Dal primo gennaio 2021, infatti, quasi tutti i canali Mediaset su Tivùsat saranno trasmessi esclusivamente in HD.

Per poter vedere i canali nativi digitali 20, Iris, La5, Mediaset Italia 2, Top Crime, Cine34, Mediaset Extra, TGCOM 24, Focus, Boing e Cartoonito sarà necessario disporre di un televisore o di un decoder in grado di ricevere i canali in alta definizione.

In questa prima fase, Canale 5, Italia 1 e Rete 4 continueranno invece ad essere disponibili anche in versione SD e quindi visibili senza limitazioni sui dispositivi più vecchi.

Dal primo gennaio 2022, Canale 5, Italia 1 e Rete 4 sul satellite solo in HD

Le cose cambieranno però il primo gennaio 2022, quando le trasmissioni satellitari in definizione standard di Canale 5, Italia 1 e Rete 4 saranno interrotte e i tre canali generalisti nazionali saranno disponibili esclusivamente in HD.

A quel punto, quindi, tutta l’offerta televisiva Mediaset sarà ricevibile soltanto se si è in possesso di un televisore o di un decoder Tivùsat compatibile con l’alta definizione.

Va ricordato che anche i decoder Sky, dai My Sky HD fino ai recenti Sky Q, sono in grado di decodificare correttamente i canali e saranno quindi utilizzabili dopo la disattivazione delle trasmissioni SD.

Dal 20 giugno 2022, Mediaset sul digitale terrestre visibile solo su TV e decoder DVB-T2

La tappa definitiva della migrazione dei canali Mediaset verso le più recenti tecnologie vedrà invece protagonista il digitale terrestre ed è fissata per il 20 giugno 2022.

A partire da quel giorno, tutte le trasmissioni terrestri dovranno impiegare il nuovo standard DVB-T2. Questo consentirà di poter trasmettere un maggior numero di canali con la possibilità d’inserire nuovi canali in 4K sul digitale terrestre.

Per poter ricevere le trasmissioni, il televisore o il decoder devono essere compatibili con lo standard DVB-T2 e con il codec HEVC con profilo Main 10.

In onda i canali test per verificare la compatibilità con il DVB-T2 di TV e decoder

I dispositivi in vendita dal 2017 dovrebbero essere in linea con i requisiti del nuovo standard, ma per avere la certezza di essere in regola è possibile provare a sintonizzare il canale 100 o il canale 200 del digitale terrestre.

La visione del cartello informativo presente su questi due canali test consente all’utente di sapere con certezza che il suo dispositivo è compatibile e quindi sarà in grado di ricevere i canali anche dopo il 20 giugno del 2022.

In caso il canale 100 o il 200 siano presenti in lista ma mostrino uno schermo nero, quindi senza possibilità di visualizzare il cartello di test, allora significa che l’apparecchio non è compatibile e sarà necessario l’acquisto di un televisore o decoder abilitato.

Fonte: comunicato stampa