Made in Italy: su Canale 5 la serie TV che parla della grande moda

Canale 5 proporrà nella prima serata di domani, mercoledì 13 gennaio, la nuova serie TV intitolata “Made in Italy“, una produzione ambientata Milano degli anni Settanta che racconta la nascita della grande moda italiana.

Proprio Milano è stata teatro dei grandi cambiamenti di quel decennio. Tra impegno politico e tensioni, il capoluogo lombardo ha consentito di emergere ad un nutrito gruppo di stilisti destinati a cambiare la storia della moda in tutto il mondo negli anni a venire.

Il riferimento va a talenti come Armani, Valentino, Krizia, Versace, Missoni, Albini, Fiorucci, Curiel e Ferrè, ma il panorama della moda milanese dell’epoca annoverava anche tanti altri nomi di grande talento.

Nel cast di Made in Italy anche Greta Ferro e Margherita Buy

La nuova serie TV di Canale 5, “Made in Italy”, si pone l’obiettivo di far rivivere gli anni Settanta attraverso gli occhi di Irene Mastrangelo, una giovane redattrice interpretata da Greta Ferro. Nel cast ci sono anche Raoul Bova e Margherita Buy nel ruolo di Rita Pasini.

Figlia di emigranti del Sud e proveniente dalla periferia di Milano, Irene si avvicina al mondo della moda per passione ma anche un po’ per caso. Il talento mostrato dalla ragazza le vale però una grande carriera all’interno della rivista per cui lavora, anche se nel percorso verso il successo non mancheranno colpi di scena capaci di catturare l’attenzione dello spettatore. Sottolinea il comunicato diffuso da Mediaset:

Il racconto della moda italiana infatti è lo sfondo, originale e ricco di fascino, di una commedia romantica, incentrata su una protagonista capace di sognare e far sognare; una cenerentola moderna ed aspirazionale che si realizzerà nel lavoro, non rinunciando mai a difendere le proprie idee con caparbietà e nello stesso tempo mantenendo intatto uno sguardo limpido ed aperto verso la rivoluzione che sta cambiando non solo la moda ma anche il costume e a società.  La serie sarà infatti calata nella realtà di un periodo segnato da tante novità e contraddizioni: la liberazione sessuale e i nuovi fermenti dell’orgoglio omosessuale, ma anche la violenza del terrorismo e la diffusione della droga. Ma al centro di Made in Italy sarà comunque la Moda italiana degli anni ’70, quella in cui si passa dall’Haute Couture al Prêt-à-Porter, in cui Armani fonda il suo impero proponendo l’immagine di una donna potente e padrona di sé stessa, in cui Versace scandalizza con le sue donne super sensuali e un manager visionario come Beppe Modenese intuisce che, per sfidare il predominio francese, i litigiosi italiani devono fare gruppo. Attraverso lo sguardo curioso della nostra Irene e del suo mentore, la caporedattrice visionaria e appassionata Rita Pasini, potremo “ascoltare” gli stilisti che si raccontano, ma soprattutto “vedere” con i loro occhi le radici delle loro creazioni “sentire” le fonti della loro ispirazione e “toccare” la concretezza del “fare la moda” attraverso uno stile visivo unico.

Made in Italy dal 13 gennaio su Canale 5 e in streaming gratis su Mediaset Play

“Made In Italy” sarà in onda a partire dal 13 gennaio alle 21.40 circa, subito dopo la conclusione di Striscia la notizia. La serie sarà disponibile anche in streaming e on-demand gratis su Mediaset Play.