Diritti TV Serie A: TIM conferma l’alleanza con DAZN

TIM e DAZN sono alleati nella corsa all’acquisizione dei diritti TV della Serie A per le prossime tre stagioni. L’ipotesi di questa alleanza si era fatta strada nei giorni scorsi ad opera di Bloomberg, ma è stata adesso confermata ufficialmente dall’operatore telefonico.

Una nota diffusa da TIM sottolinea infatti che l’azienda:

Ha sottoscritto un’intesa volta a integrare l’accordo di distribuzione già in essere, anche nei termini economici, condizionata all’aggiudicazione a DAZN della gara di cui sopra. Ai sensi dell’accordo, TIM si qualificherebbe come operatore di telefonia e Pay Tv di riferimento per l’offerta dei contenuti di DAZNin Italia nonché per la partnership tecnologica. La collaborazione partirebbe da luglio 2021 e comprenderebbe tutta l’offerta di contenuti sportivi live e on demand di DAZN.

TIM a supporto di DAZN per la distribuzione delle partite di Serie A in streaming

TIM specifica inoltre di non essere tra i partecipanti alla gara indetta dalla Lega Serie A per l’assegnazione dei diritti TV del triennio 2021/2024. Il ruolo di TIM sarà quindi quello di fornire supporto tecnico ed economico a DAZN.

Sul fronte tecnico, il ruolo dell’operatore sarebbe fondamentale a livello distributivo e potrebbe essere utile a garantire la necessaria affidabilità dello streaming delle partite.

L’intenzione è quella di eliminare i problemi di buffering, bassa qualità video e instabilità della trasmissione che hanno afflitto DAZN soprattutto nel primo anno di attività in Italia ma che permangono ancora oggi, seppur in misura più contenuta e limitata.

TIM: un miliardo di euro a DAZN per l’acquisto dei diritti TV della Serie A

TIM ha inviato nei giorni scorsi una lettera alle società calcistiche di Serie A per spiegare il proprio impegno nell’affare. L’operatore telefonico garantirà a DAZN circa un miliardo di euro per l’acquisizione dei diritti, ovvero quasi 340 degli 840 milioni a stagione che DAZN ha offerto alla Lega per poter trasmettere il campionato nei prossimi tre anni.

L’assegnazione dei diritti è al momento bloccata per via di una visione non del tutto condivisa da parte dei club di Serie A. Secondo le indiscrezioni arrivate finora, DAZN sarebbe in vantaggio rispetto a Sky e l’ingresso in scena di TIM potrebbe rappresentare la spinta decisiva per il via libera della Lega. La situazione potrebbe sbloccarsi venerdì in occasione dell’assemblea delle società di Serie A.

Fonte