Bollino Tivù zapper: la novità per i decoder compatibili con il nuovo il digitale terrestre

Si chiama “Bollino Tivù zapper” ed è una novità pensata per indicare tutti i decoder compatibili con il nuovo digitale terrestre, cioè con il nuovo standard trasmissivo che sarà impiegato in Italia a partire dal prossimo anno. HD Forum Italia e Tivù S.r.l. hanno pubblicato infatti le nuove specifiche HD Z-Bok DTT Platform, ovvero tutta una serie di requisiti tecnici che i decoder dovranno rispettare per garantire la fruizione dei canali televisivi terrestri negli anni a venire.

Tra i requisiti dei nuovi decoder la gestione delle interferenze con le reti mobili 4G

Il Bollino Tivù zapper sarà assegnato ai prodotti che supportano il nuovo standard DVB-T2 che da fine giugno 2022 rimpiazzerà l’attuale e ormai obsoleto standard DVB-T usato per il digitale terrestre. Dovranno inoltre garantire una piena compatibilità con le codifiche H.264 e H265/HEVC con profilo Main 10, dovranno essere in grado di gestire in maniera corretta le indicazioni LCN (la numerazione automatica dei canali) trasmesse dalle emittenti e dovranno evitare problemi con le interferenze delle reti mobili LTE (4G) nelle bande 800 MHz e 700 MHz.

La presenza del Bollino Tivù zapper assicurerà la piena compatibilità del dispositivo con tutti i futuri sviluppi del digitale terrestre italiano. Da notare, come indica il nome stesso, che il bollino sarà riservato ai decoder zapper, ovvero a quei modelli più semplici dotati di funzionalità di base, senza particolari funzioni avanzate.

Le tappe che porteranno allo switch-off verso il nuovo digitale terrestre DVB-T2

Ricordiamo che le prossime tappe per lo switch-off verso il nuovo digitale terrestre saranno il primo settembre 2021, quando tutti i canali abbandoneranno la codifica MPEG2 per passare alla più recente H264, e il 30 giugno 2022, quando si passerà al DVB-T2 mettendo fuori uso tutti i televisori e decoder che non supportano il nuovo standard.